La rinuncia alla pensione da parlamentare del ministro Damiano

#DiMartedi

Ieri sera nella trasmissione condotta da Floris è intervenuto l’ex ministro Damiano con una bella dichiarazione: <<Se tutti facessero come ho fatto io, allora si troverebbero più soldi per le emergenze. Io ho rinunciato alla pensione da parlamentare di 6000 € al mese e ho scelto di prendere la pensione per i miei 40 anni di lavoro, rinunciando a 3000 € al mese>>

Una diversa interpretazione delle parole di Damiano potrebbero portare a pensare ad una “doverosa rinuncia”. Quale differenza passa, infatti, fra rinuncia e beneficienza?

La rinuncia pura presuppone che la parte di pensione in eccesso rimanga allo stato, ma come verranno spesi questi soldi, e soprattutto per chi?

C’è qualcuno che crede che un Damiano senza scheletri nell’armadio avrebbe piuttosto preferito percepire la pensione da parlamentare di 6000 € al mese e destinarne il 50%, per esempio, al finanziamento di startup innovative o di qualche famiglia bisognosa, dato che in questo periodo di certo non manca?

Advertisements

Sulla donazione di Marc Zuckerberg (facebook)

#terremoto – Marc Zuckerberg tramite la sua azienda ha donato (repubblica.it) un controvalore di di 500 mila euro in ads (buoni da spendere in pubblicità, sempre su Facebook) alla Croce Rossa. 

Tenuto conto che il suo patrimonio ammonta a circa 50 miliardi di dollari, e posto ad un ipotetico valore di 500 mila euro il patrimonio di Giovanni un normale cittadino (casa + conto in banca + auto), la donazione di Zuckerberg – se fosse moneta sonante – sarebbe equivalente ad una somma di circa 4€ fatta appunto da Giovanni.

Si tenga presente che non si tratta di moneta sonante, bensì di un credito di ads. Per trasformare questo bonus in costruzioni antisismiche è necessario, attraverso la pubblicità, produrre denaro vero. Praticamente Mark dice ai terremotati senza più una casa (in molti casi anche famiglia): vi do qualche fiches per la roulette, se sarete bravi e punterete sul numero vincente, allora potrete ricostruirvi una casa; altrimenti niente, potrete comunque dire di aver partecipato!

Ricapitolando: donazione di 500 mila euro di Mark Zuckerberg di Facebook equivalente ai 4€ di un cittadino di classe media. I cittadini che hanno fatto tale donazione ad oggi sono già milioni. Nessuno di loro è stato invitato a colloquio con il Papa, a colloquio con il Presidente del Consiglio, a tenere una lectio magistralis alla Luiss.